Offerta Formativa 2015-2018

Requisiti per l'accesso:

Per essere ammessi al Corso di Studio in Ingegneria Navale occorre essere in possesso di un diploma di scuola secondaria superiore o di altro titolo di studio conseguito all'estero, riconosciuto idoneo dall'Ateneo. Per gli studenti stranieri si richiede buona conoscenza della lingua italiana parlata e scritta: B2 (B1 per studenti cinesi). Per essere ammessi è altresì necessaria un’adeguata preparazione iniziale. Il possesso di questa preparazione iniziale è accertato da una verifica obbligatoria. Il risultato della verifica non pregiudica l'immatricolazione ma chi riporta un punteggio inferiore al minimo ha degli obblighi formativi aggiuntivi (OFA). Le informazioni relative alla verifica sono pubblicate sul sito della Scuola Politecnica

FINALITÀ E OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso si propone di formare la figura professionale dell'Ingegnere Navale, e rappresenta il primo livello di un percorso formativo che prosegue con la laurea magistrale in Ingegneria Navale. Il Corso di Laurea in Ingegneria Navale ha l'obiettivo di assicurare agli studenti una adeguata padronanza di metodi e contenuti scientifici generali volti a fornire una solida cultura di base scientifica, matematica, fisica e chimica, nonché l'acquisizione di specifiche conoscenze professionali, nell'ambito disciplinare dell'ingegneria navale nei settori dell'architettura navale, della costruzione navale e degli impianti navali. Inoltre il corso di laurea si propone di sviluppare negli studenti la capacità di lavorare in gruppi coordinati, le capacità critiche per valutare le soluzioni dei problemi tecnici richieste ad un moderno Ingegnere Navale, la capacità di assunzione di ruoli di responsabilità tecniche ed organizzative e le competenze operative costantemente aggiornate; a tal fine il corso prevede attività di tirocinio in aziende operanti nel settore marittimo e un momento di sintesi attraverso le esercitazioni per la prova finale che, oltre a permettere di applicare tutte le conoscenze acquisite, prevede anche attività svolte in collaborazione all'interno di gruppi di studenti.

CARATTERISTICHE DELLA PROVA FINALE (TESI di Laurea)

La prova finale consiste in un'ampia verifica progettuale tendente ad accertare la preparazione tecnico-scientifica del candidato. Il progetto ha come tema una nave, si si svolge nel secondo semestre del terzo anno e consiste in un lavoro di gruppo, guidato dai docenti. La prova finale si conclude con una dissertazione dell'elaborato da parte dello studente davanti ad una Commissione appositamente costituita, seguita da una discussione sulle questioni eventualmente poste dai membri della Commissione stessa.

AMBITI OCCUPAZIONALI PREVISTI PER I LAUREATI

Gli ambiti professionali tipici dei laureati in Ingegneria navale sono quelli della produzione, della gestione e dell'organizzazione, delle attività tecnico-commerciali, nelle imprese manifatturiere e di servizi. I principali sbocchi occupazionali dei laureati in Ingegneria navale sono: cantieri di costruzione e di riparazione di navi, imbarcazioni e mezzi marini; industrie per lo sfruttamento delle risorse marine; compagnie di navigazione, istituti di classificazione ed enti di sorveglianza; corpi tecnici della Marina Militare; studi professionali di progettazione e peritali.

SEDI

Le lezioni del primo anno si svolgono al Padiglione D della Fiera del Mare di Genova.
Le lezioni del secondo e terzo anno si svolgono nelle sedi di Via Opera Pia e Via Montallegro in Albaro.



OFFERTA FORMATIVA 2015 – 2018

http://servizionline.unige.it/unige/stampa_manifesto/PD/2015/8722.html